Newsletter 09/09/2020
Aggiornato al 2 Ottobre 2020

10 SETTEMBRE MANUTENZIONE IDRICA IN VIA BELVEDERE A CALMASINO: A causa di una manutenzione straordinaria alla rete idrica nella giornata di domani, 10 settembre, è intenzione di AGS eseguire lavori di scavo in Via Belvedere a Calmasino, all’altezza del civico 6. Vista la natura dei lavori, verrà interrotta la normale circolazione dei mezzi nel tratto compreso tra la rotonda di Via Belvedere e Piazza Risorgimento.


ORARI TRASPORTO SCOLASTICO: Sul sito web del Comune sono disponibili gli orari per il trasporto scolastico per il nuovo anno che sta per iniziare.


CONTRIBUTO REGIONALE BUONO LIBRI 2020-2021:

Dal al primo al 30 oottobre – entro le ore 12:00 – è possibile presentare, esclusivamente via web, la domanda per ottenere il contributo regionale Buono Libri. 2020/2021. Per richiederlo è necessario avere un ISEE 2020 inferiore o uguale a 18.000,00 euro. Questo il link per consultare il bando e accedere alla procedura.
Per maggiori informazioni è a disposizione l’Ufficio Segreteria del Comune:
  1. tel. 0456213226 – 0456213223
  2. email: comune.bardolino@legalmail.it

BARDOLINO CON GUSTO:

Dal 1 al 4 ottobre vi aspettiamo a Bardolino con Gusto, rassegna di piatti tipici, vino e canzoni nella bellissima cornice di Parco Carrara Bottagisio, direttamente in riva al Lago di Garda. Si potrà scegliere tra 17 menù diversi curati dalle associazioni bardolinesi, con 1000 posti a sedere su 15 mila metri quadrati nel verde, 30 etichette vinicole e ad ogni turno uno spettacolo musicale live sul palco.
INGRESSO SOLO SU PRENOTAZIONE CON PREVENDITA.

PILLOLA DI CULTURA:

IL GRANDE VALORE DI UN’AMICIZIA NATA SUI BANCHI DI SCUOLA
L’anno scolastico che inizierà, tra pochi giorni, vedrà scomparire la figura del “compagno di banco” che ha accompagnato intere generazioni di studenti nelle scuole di ogni ordine e grado.
Il “monobanco” imposto dal Covid-19 è certo necessario ma tuttavia sconvolgente perché la nostra storia è “storia di condivisioni piccole e grandi, di complicità e liti, che si formano per similitudine e contrasto, di prossimità fisiche e spirituali. “E’ storia di compagni di banco” come afferma Goffredo Buccini sul Corriere della Sera. E’ il caso di Titta Benzi compagno inseparabile di Federico Fellini al Liceo “Giulio Cesare” di Rimini: il grande regista si ispirerà a lui per un indimenticabile personaggio del film Amarcord.
E poi di Eugenio Scalfari e di Italo Calvino a Sanremo, di Karol Wojtyla e di Jerzy Kluger, ebreo polacco e suo compagno di banco a Wadowice, di Silvio Berlusconi e Guido Possa, che ricorda come: “Silvio non ti faceva copiare, però era sempre pronto a dare spiegazioni, perché generoso”, di Paolo Villaggio e Paolo Fresco a Genova, di Carlo Verdone e Christian De Sica a Roma. E ancora Francesco Cossiga che nella scuola di Azuni nel 1938 diceva al suo compagno di banco Manlio Brisaglia: “Se tu sei bravissimo, io sono più bravissimo.” E Renzi, che già alle medie, si sognava “Presidente della Repubblica” come afferma il suo compagno di banco Alessandro Baldi. Infine
Andrea Camilleri, che inseriva bigliettini d’amore nel vocabolario che passava a Giuliana, finché il professore bruciò i bigliettini e cambiò di posto a Giuliana.
Nel bellissimo romanzo “L’amico ritrovato” (di cui consigliamo la lettura) di Fred Uhlman viene ricordato dal giovane protagonista ebreo Hans, il primo apparire, nella sua vita, di un ragazzo al quale egli si legherà in maniera fortissima. Purtroppo le tragiche vicende che precedono la Seconda guerra Mondiale, nella Germania nazista, obbligheranno Hans a fuggire negli Stati Uniti con la famiglia. Solo dopo molti anni Hans scoprirà che il suo amico, apparentemente freddo di fronte alla sua terribile vicenda personale e familiare, in realtà non lo ha mai tradito, anzi era davvero quel tipo di amico per il quale Hans sentiva di poter nutrire una generosità estrema. Ma non vogliamo rivelare e rovinare ai lettori il prezioso finale del libro.
Questo toccante passaggio esprime, con rara intensità, il sorgere di un’amicizia sincera, leale, unica fra due compagni di scuola.
Quest’anno non ci sarà il compagno di banco, ma il valore dell’amicizia nata tra i banchi di scuola continuerà ad esistere. Auguriamo a tutti gli studenti un buon anno scolastico, e se la mascherina impedirà di sorridere con la bocca, i ragazzi lo faranno sicuramente con gli occhi.
L’amministrazione comunale augura un buon inizio d’anno scolastico agli studenti, agli insegnanti e a tutto il personale che lavora nelle scuole.
72 visite