Un mese in Rosa
Aggiornato al 12 aprile 2016

Dal 6 al 31 maggio il centro storico di Bardolino (Vr) si veste di rosa. Sarà un lungo e gustoso anteprima al Palio del Chiaretto in programma dal primo al tre giugno. In primo piano la figura femminile abbinata al vino Chiaretto Bardolino. Per l’occasione una serie di scatti in bianco e nero che ritraggono dodici donne legate al mondo vitivinicolo saranno esposte per le vie del paese. Ogni domenica, dalle 11 alle 13, sarà inoltre possibile degustare il vino Chiaretto all’interno di altrettanti negozi di Bardolino. All’esterno degli stessi esercizi commerciali un tappeto rosa e una barrique, una piccola botte in legno, sarà presente ad identificare un binomio sulla carta vincente.

Non mancheranno una serie d’incontri di cultura, musica e sport all’insegna del rosa.

“Con questa iniziativa continuiamo la valorizzazione del vino Bardolino grazie alla collaborazione delle categorie economiche del paese”; ha spiegato questa mattina, nel corso della conferenza stampa svolta in municipio, il sindaco di Bardolino Ivan De Beni. “In un colpo solo vengono coinvolti i negozi e le cantine oltre alla stessa categoria dell’associazione di albergatori di Bardolino che per l’occasione ha acquistato 1200 bottiglie di vino Chiaretto con speciale etichetta che celebra l’iniziativa promossa dalla Fondazione Bardolino Top in collaborazione con il Consorzio Tutela Vino Bardolino. Bottiglie che saranno messe nelle camere degli alberghi e regalate ai clienti”, ha sottolineato il primo cittadino. Al suo fianco il presidente della Fondazione Top Fernando Morando e i consiglieri comunali Fabio Pasqualini e Stefano Ottolini pronti ad elencare il dettaglio delle singole iniziative che verranno sviluppate nel corso del mese di maggio. “In pratica le cantine offriranno ai clienti dei singoli negozi una degustazione di vino in un ambiente raccolto e selezionato in un contesto di valorizzazione dei prodotti”, ha rimarcato Stefano Ottolini mentre Fabio Pasqualini ha voluto ringraziare pubblicamente lo spirito di collaborazione tra le realtà economiche di Bardolino.

Un plauso all’iniziativa è arrivato dal vicepresidente del Consorzio Tutela Vino Bardolino Fabio Poggi che ha ricordato l’exploit del vino Bardolino. “La vendita è ormai maggiore della produzione e questo comporta anche un importante aumento e pregio del nostro vino ed in particolare del Chiaretto”.

640 visite