REFERENDUM DEL 17 APRILE – AGEVOLAZIONI TARIFFARIE PER VIAGGI AUTOSTRADALI E AEREI
Aggiornato al 11 Aprile 2016

Consultazione referendaria del 17 aprile 2016. Ulteriori agevolazioni tariffarie per i viaggi autostradali e con il mezzo aereo.
AGEVOLAZIONI AUTOSTRADALI
Di seguito alla circolare n. 13 del 22 marzo 2016, si comunica che l’Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (A.I.S.C.A.T.), in vista dello svolgimento della consultazione di cui all’oggetto, ha reso noto che le Concessionarie autostradali aderiranno alla richiesta di gratuità del pedaggio, sia all’andata che al ritorno, per i soli elettori residenti all’estero, che verrà accordata secondo le consuete modalità, su tutta la rete nazionale, con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esazione di tipo “aperto”, sia per il viaggio di raggiungimento del seggio sia per quello di ritorno.
Pertanto, gli elettori residenti all’estero, che intendano rientrare in Italia per esercitare il diritto di voto ed usufruire dell’agevolazione di cui trattasi, dovranno esibire direttamente presso il casello autostradale idonea documentazione elettorale (tessera elettorale o, in mancanza, cartolina-avviso inviata dal Comune di iscrizione elettorale o dichiarazione dell’Autorità consolare attestante che il connazionale interessato si reca in Italia per esercitare il diritto di voto) e un documento di riconoscimento; al ritorno, dovranno esibire, oltre al passaporto o altro documento equipollente, anche la tessera elettorale munita del bollo della sezione presso la quale hanno votato.
Le agevolazioni in oggetto saranno accordate, per il viaggio di andata, dalle ore 22 del quinto giorno antecedente il giorno d’inizio delle operazioni di votazione e, per il viaggio di ritorno, fino alle ore 22 del quinto giorno successivo a quello di chiusura delle operazioni di votazione.
2
AGEVOLAZIONI DI VIAGGIO PER L’ACQUISTO DI BIGLIETTI AEREI
Si comunica inoltre che, ai sensi dell’art. 2, secondo comma, della legge 26 maggio 1969, n. 241, e successive modificazioni, fra le società di navigazione aerea interpellate, Alitalia S.p.a. si è resa disponibile ad offrire agevolazioni tariffarie per i viaggi con il mezzo aereo sui propri voli nazionali, ad esclusione delle tratte in continuità territoriale (Sardegna), delle tratte in code share con altri vettori e dei voli dove sono applicate tariffe promozionali.
Le agevolazioni tariffarie per viaggi di andata alla sede elettorale di iscrizione e ritorno verranno riconosciute nella misura del 40 per cento del costo del biglietto per un importo massimo non superiore a 40 euro.
I biglietti di viaggio dovranno essere acquistati tramite call center Alitalia o in tutte le agenzie di viaggio IATA sul territorio nazionale.
Gli elettori al check-in e/o all’imbarco, oltre al biglietto di viaggio, dovranno esibire la tessera elettorale o, qualora ne fossero sprovvisti, solo per il viaggio di andata (e comunque solo per gli elettori residenti in Italia), il biglietto potrà essere utilizzato dietro presentazione al personale di scalo di una dichiarazione sostitutiva. Al ritorno, l’elettore dovrà esibire la tessera elettorale regolarmente vidimata dalla sezione elettorale recante la data di votazione.
Il viaggio di andata dovrà essere effettuato non prima di 7 giorni antecedenti la data della consultazione e quello di ritorno non oltre 7 giorni successivi alla data della consultazione stessa.
Per ulteriori informazioni, gli elettori interessati potranno visionare il sito della predetta Compagnia aerea: www.alitalia.com.
802 visite