Polizia Locale: un anno d’attività
Aggiornato al 16 febbraio 2018

Quasi undicimila sanzioni al codice della strada (10mila 950 per la precisione) sono state elevate dalla Polizia Locale di Bardolino nell’anno solare 2017. Nello specifico le contravvenzioni hanno interessato cittadini italiani (6041) e stranieri (4909). Numeri determinati per la maggior parte dal passaggio delle auto nella zona a traffico limitato del centro storico di Bardolino (8321 verbali nel complesso) a testimonianza della poca cura e attenzione ai segnali predisposti ai varchi d’accesso. Sono parecchie anche i verbali della Polizia Locale per la sosta delle auto in area a pagamento senza l’esposizione del ticket (294) o con il biglietto scaduto di validità (253). Non mancano gli automobilisti sanzionati perché alla guida con il telefonino (9) o privi di cinture di sicurezza (20). Va decisamente meglio per la guida senza casco, una sola multa, mentre non scompare il malvezzo e l’inciviltà di parcheggiare l’auto sugli spazi per invalidi (22). Sei i conducenti fermati e sanzionati per omessa revisione dell’automobile mentre sono stati 14 i veicoli rimossi per mercato settimanale.
Sono invece 132 le sanzioni amministrative comminate. Si va dalla pubblicità non autorizzata (3) alle deiezioni canine sulla pubblica via (4) ai mestieri girovaghi e accattonaggio (14), allo sforamento degli orari dei pubblici esercizi e al superamento dei limiti di orari per musica (19). Sono stato emesse verbali anche per la violazione all’ordinanza sugli addii al celibato/nubilato (2), per l’ormeggio abusivo d’imbarcazione da diporto (1), per volantinaggio abusivo (1), bestemmia in pubblica via (1), per esercizio abusivo di commercio (1), per lavori edili senza deroga (3), per difformità dei pubblici esercizi sull’arredo urbano (5), per mestieri rumorosi o sforamento degli orari di lavoro (13). Non mancano le multe per il non corretto conferimento dei rifiuti (51) molte delle quali elevate a soggetti residenti fuori dal Comune di Bardolino. Un fenomeno quest’ultimo determinato in gran parte dal fatto che i paesi confinanti attuano la raccolta dei rifiuti “Porta a porta”, a differenza di Bardolino che prosegue con la raccolta differenziata a cassonetto. Tra l’attività svolta dalla Polizia Locale, diretta dal comandante Federico Bonfioli a capo di una forza di otto unità, c’è il controllo del mercato settimanale con la verifica, ogni giovedì mattina dalle ore 6, di tutte le aree destinate al mercato, controllo dell’allestimento e delle presenze degli ambulanti prestando particolare attenzione ad eventuali casi di mestieri girovaghi non autorizzati.
Nel Comune di Bardolino, grazie alla convenzione con il Tribunale di Verona, è inoltre attivo il servizio di “Lavori di pubblica utilità”. In pratica è prevista la possibilità di scontare una pena detentiva, per reati quali la guida in stato d’ebbrezza, convertendola in lavori gratuiti a beneficio della collettività: cinque persone hanno concluso i lavori per un totale di 710 ore di prestazioni lavorative gratuite di persone a favore del Comune. Polizia locale che ha svolto lezioni di educazione stradale nelle scuole materne, elementari e medie, ha effettuato 221 accertamenti di residenze, ha rilevato 11 sinistri stradali, ha rilasciato 56 permessi per disabili, ha effettuato, da agosto a dicembre, 50 posti di controllo: in uno di questi è stata fermata una donna che guidava regolarmente da anni l’auto senza essere in possesso della patente. Intensificati i servizi in borghese mirati al corretto conferimento dei rifiuti (65). Non è mancata l’attività di anti taccheggio (16) durante il mercato settimanale in collaborazione con la locale stazione dei Carabinieri. Intensa anche l’attività giudiziaria con 358 notifiche di vario genere.
Fabio Sala, assessore alla Polizia locale
“Il comandante Federico Bonfioli e gli agenti in forza a Bardolino sono altamente professionali e dimostrano grande disponibilità. Svolgono un’enorme mole di lavoro, presidiando e controllando un territorio molto ampio che comprende anche le frazioni di Calmasino e Cisano. Il periodo più delicato ed impegnativo è sicuramente durante la stagione estiva; non dimentichiamo che Bardolino vanta ogni anno oltre due milioni di presenze. Di concerto con l’Amministrazione Comunale si sono moltiplicati i controlli sul corretto conferimento dei rifiuti, sull’occupazione del suolo pubblico, il rispetto degli orari dei pubblici esercizi e della quiete pubblica. Sono stati intensificati i posti di controllo effettuati su strada, i pattugliamenti a piedi ed aggiornamenti tecnologici del sistema di video sorveglianza e controllo elettronico di sicurezza”.
1.010 visite