Newsletter 29/04/2020
Aggiornato al 3 giugno 2020

25 APRILE: Di fronte ai monumenti ai caduti di Bardolino, Cisano e Calmasino ricordiamo tutti i giovani valorosi che hanno sacrificato la vita per la libertà e la democrazia e le numerose vittime di questa pandemia.
È anche un segno di vicinanza alle famiglie che hanno perso un loro caro, non a causa del coronavirus, e che non hanno potuto essergli vicini nell’ultimo saluto a causa delle norme che non lo consentono.
Infine vuole essere un momento per onorare gli operatori sanitari, per ringraziare tutte le associazioni che operano in aiuto ai Bardolinesi, tutte le forze dell’ordine impegnate costantemente e fortemente per tutelare la nostra salute, tutte le attività aperte che riescono a garantire i servizi primari alle famiglie bardolinesi e tutti i Bardolinesi che stanno rispettando le regole con grande senso di responsabilità.
Bardolino e tutti i paesi del Lago di Garda sono coesi e uniti dallo stesso obiettivo e pronti alla ripartenza.
Un ringraziamento speciale a Giuseppe Zeni, in rappresentanza della Filarmonica Bardolino.


CORONAVIRUS- NUOVO DECRETO che entrerà in vigore il 4 maggio 2020:

Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale:

 Sono consentiti solo gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.
Si considerano necessari gli spostamenti per INCONTRARE CONGIUNTI, purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento e vengano utilizzate le mascherine;
è fatto DIVIETO di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una REGIONE DIVERSA rispetto a quella in cui attualmente ci si trova, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute;
✅ è in ogni caso CONSENTITO il RIENTRO presso il proprio domicilio, abitazione o residenza;
? è vietata ogni forma di ASSEMBRAMENTO di persone in luoghi pubblici e privati; il sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto dalla presente lettera;
✅ l’accesso del pubblico ai PARCHI, alle ville e ai giardini PUBBLICI è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento, nonché della distanza di sicurezza interpersonale di un metro; il sindaco può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto di quanto previsto dalla presente lettera;
le aree attrezzate per il gioco dei bambini sono chiuse ove non sia possibile consentirne l’accesso contingentato;
? non è consentito svolgere ATTIVITÀ LUDICA E RICREATIVA all’aperto;
✅ è consentito svolgere individualmente, ovvero con accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti, attività SPORTIVA o attività MOTORIA, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno DUE METRI per l’attività sportiva e di almeno UN METRO per ogni altra attività;
? sono sospesi gli EVENTI E LE COMPETIZIONI SPORTIVE di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.
✅ (consentite le sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti – riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, dal CIP e dalle rispettive federazioni);
? restano sospese le MANIFESTAZIONI organizzate, gli EVENTI e gli spettacoli di qualsiasi natura con la presenza di pubblico (compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, quali, a titolo d’esempio, feste pubbliche e private, anche nelle abitazioni private, eventi di qualunque tipologia ed entità, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati). Nei predetti luoghi è sospesa ogni attività;
✅ l’apertura dei LUOGHI DI CULTO è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.
✅ Consentite le CERIMONIE FUNEBRI con l’esclusiva partecipazione di parenti di primo e secondo grado e, comunque fino a un massimo di quindici persone, con funzione da svolgersi preferibilmente all’aperto, indossando mascherine protettive e rispettando rigorosamente le misure di distanziamento sociale;
? restano sospesi i servizi di apertura al pubblico dei MUSEI e degli altri istituti e luoghi della cultura;
? restano sospese le ATTIVITÀ DIDATTICHE nelle scuole di ogni ordine e grado;
? restano sospesi i CONGRESSI, le RIUNIONI, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto PERSONALE SANITARIO o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità;
? restano sospese le attività di PALESTRE, centri sportivi, PISCINE, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi;
? restano sospese le ATTIVITÀ COMMERCIALI AL DETTAGLIO, fatta eccezione per le attività di vendita di generi ALIMENTARI E DI PRIMA NECESSITÀ individuate nell’ALLEGATO 1.
✅ Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro;
? restano sospese le attività dei servizi di RISTORAZIONE (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
✅ Resta consentita la ristorazione con CONSEGNA A DOMICILIO E DA ASPORTO, fermo restando l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di un metro, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e il divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi;
? restano sospese le attività inerenti SERVIZI ALLA PERSONA (parrucchieri, barbieri, estetisti);
✅ restano garantiti i servizi BANCARI, FINANZIARI, ASSICURATIVI, l’attività del SETTORE AGRICOLO, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

Misure di contenimento del contagio per lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive industriali e commerciali:

Sull’intero territorio nazionale sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’ALLEGATO 3.
Per le attività produttive sospese è ammesso, previa comunicazione al Prefetto, l’accesso ai locali aziendali di personale dipendente o terzi delegati per lo svolgimento di attività di vigilanza, attività conservative e di manutenzione, gestione dei pagamenti nonché attività di pulizia e sanificazione. E’ consentita, previa comunicazione al Prefetto, la spedizione verso terzi di merci giacenti in magazzino nonché la ricezione in magazzino di beni e forniture.

Misure di informazione e prevenzione sull’intero territorio nazionale:

è fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie croniche o con multimorbilità ovvero con stati di immunodepressione congenita o acquisita, di evitare di uscire dalla propria abitazione o dimora fuori dai casi di stretta necessità;
gli individui presenti sull’intero territorio nazionale devono usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi confinati aperti al pubblico inclusi i mezzi di trasporto e comunque in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento del distanziamento fisico (coprire dal mento al di sopra del naso)
Non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto dei sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti.

Resta obbligo di autocertificazione per le uscite

Resta obbligo utilizzo sistemi di protezione:
– mascherina (verrà imposto un prezzo di circa 50 cent per quelle chirurgiche),
– guanti,
– distanza interpersonale.

Il decreto sarà efficace dal 4 maggio 2020.
Fino al 3 maggio resteranno quindi in vigore le attuali regole da decreto e ordinanza regionale.

Sintesi modifiche rilevanti ordinanza regionale 27 Aprile:

 Consentita, dalle 18 di oggi, attività all’aperto (corsa, passeggiata, bici, sport in generale) su tutto il territorio comunale. Non c’è più l’obbligo di rimanere nelle vicinanze della propria abitazione. Rimane l’obbligo di uscire con la mascherina e con guanti oppure gel disinfettate. Obbligo di distanziamento sociale per tutti (1 metro). Deroga al distanziamento per i soli accompagnatori di persone non autosufficienti e minori.

 Consentito, dalle 06 di domani, recarsi nelle seconde case di proprietà ubicate all’interno della Regione del Veneto per eseguire le attività di manutenzione necessarie a tutelare la sicurezza dell’immobile e la sua conservazione.

 Consentito, dalle 06 di domani, asporto cibo rimanendo in auto (modello McDrive).


BARDOLINO E LE ACQUE LIMPIDE DEL LAGO DI GARDA: Acque limpide e colori di smeraldo: sono gli scenari che si vedono in questi giorni sulle spiagge di Bardolino che attendono di essere meta dei turisti e dei visitatori del nostro paese.
Chi non vorrebbe nuotare in queste acque talmente limpide al punto di vedere cosa c’è sul fondo, in un lago di Garda che gode di ottima salute.


SCHEDA ATTIVITÀ’ APERTE- AGGIORNAMENTO:

In allegato una scheda riassuntiva dei servizi e delle attività aperte e/o con consegna a domicilio che potrete utilizzare nel territorio di Bardolino.

Qualora altre attività vogliano aggiungersi, vi chiedo di segnalarlo così da aggiornare il depliant.

Al link: https://www.facebook.com/618050454916367/photos/pcb.3092851104102944/3092850510769670/?type=3&theater


#DIVISIMAUNITI #ANDAREAVANTI:

Questa settimana, data la festività del venerdì 1° Maggio, non ci sarà la newsletter dedicata alla comunità solitamente edita di venerdì, pertanto alcuni spunti saranno inseriti in quella istituzionale del mercoledì.

L’intento rimane sempre quello di mantenere uno spirito collaborativo con tutta la popolazione offrendo suggerimenti in questo periodo particolare della nostra vita.


ARTE PER GUARDARE AVANTI- PALAZZO MAFFEI A VERONA:

Il palazzo si trova nel cuore di Verona e chiude il perimetro romano della Piazza delle Erbe, esisteva già dal XV secolo, ma il 20 dicembre 1629 Marcantonio Maffei decise di ingrandirlo, aggiungendovi anche un terzo piano. Sconosciuto rimane il nome dell’architetto, anche se sembra fosse romano; la conclusione dei lavori si ebbe solo nel 1668.

Oggi Palazzo Maffei è depositario di una delle più straordinarie collezioni private d’arte, il collezionista veronese Luigi Carlon ha deciso di renderla fruibile all’interno delle sue stanze.

Qui di seguito il link per poterlo visitare con occhi diversi….

https://palazzomaffeiverona.com/colorart/


POESIA DI VIRGINIA WOOLF:

“Qualunque cosa succeda, resta viva.
Non morire prima di essere morta davvero.
Non perdere te stessa, non perdere la speranza, non perdere la direzione.
Resta viva, con tutta te stessa, con ogni cellula del tuo corpo, con ogni fibra della tua pelle.
Resta viva, impara, studia, pensa, costruisci, inventa, crea, parla, scrivi, sogna, progetta.
Resta viva, resta viva dentro di te, resta viva anche fuori, riempiti dei colori del mondo, riempiti di pace, riempiti di speranza.
Resta viva di gioia.
C’è solo una cosa che non devi sprecare della vita, ed è la vita stessa.”

Virginia Woolf


VIDEO COMPAGNIA DELL’ARCA: Di seguito il link FIABE7 del video realizzato dalla Compagnia dell’Arca in collaborazione con il Comune di Bardolino.


RIFLESSIONI SUL 1° MAGGIO:

La festa del 1° Maggio si celebra da tanti anni nel ricordo di avvenimenti che hanno segnato la storia della lotta dei lavoratori .Il primo di questi risale ad un episodio nel lontano 1886 a Chicago.

Oggi la situazione  sanitaria  mondiale legata al Covid-19 sta provocando una crisi finanziaria, economica e sociale di grandi proporzioni con conseguenti possibili scenari di perdita del lavoro .

Ci si potrebbe interrogare sul  senso che  ha oggi questa festa.

Il senso è proprio quello della sfida a non mollare , ad avere fiducia e speranza nella riorganizzazione di nuovi modelli lavorativi per sostenere il futuro delle persone e delle famiglie.

Ha senso festeggiare oggi più di ieri perchè è dal lavoro che bisogna ripartire.

Il  mondo del lavoro dovrà mettere in gioco tutte le sue ricchezze e potenzialità e con il sostegno dell’intera  comunità  e delle istituzioni si potrà avviare una nuova ricostruzione.

Buon primo maggio a tutti nella fiducia e solidarietà.

Assessore alla cultura Comune di Bardolino

48 visite