Newsletter 25/03/2020
Aggiornato al 4 maggio 2020

LIMITAZIONI AGGIORNATE 22 MARZO 2020 PER COVID-19:

Sintesi delle nuove limitazioni a carattere regionale e nazionale.

L’ordinanza REGIONALE del 20 marzo 2020 stabilisce:

X chiusura di parchi e giardini pubblici o aperti al pubblico o analoghi ambiti che si prestino all’intrattenimento di persone per attività motoria di qualsiasi natura.
X L’uso della bicicletta anche a pedalata assistita o di analogo o altro mezzo di locomozione e lo spostamento a piedi, in tutto il territorio regionale, nei centri urbani e in territorio extraurbano, sono consentiti per provati motivi di lavoro, salute necessità/sussistenza, fermo restando che è obbligatorio portare sempre con sé un’autocertificazione con la sottoscrizione del motivo dello spostamento, e che dovrà essere presentata in caso di controllo delle Forze dell’Ordine.

X La domenica gli esercizi commerciali, di qualsiasi dimensione, per la vendita di generi alimentari, resteranno chiusi.
è consentita l’attività motoria o l’uscita con l’animale di compagnia per le sue necessità fisiologiche, ma la persona è obbligata a rimanere nelle immediate vicinanze della propria residenza o dimora e comunque a distanza non superiore a 200 metri, con obbligo di autocertificazione da presentare alle Forze dell’Ordine in caso di controllo.
Sono escluse dalla chiusura domenicale, farmacia, parafarmacie, edicole, sempre garantendo ed osservando la distanza interpersonale di almeno un metro

Decreto dalla PRESIDENZA DEI MINISTRI:

X Sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezioni di quelle previste nell’allegato 1 e salvo quanto di seguito disposto.
(Le attività professionali non sono sospese e restano ferme le previsioni di cui all’art. 1, punto 7, dpcm 11 marzo 2020.)

X È fatto divieto a tutte le persone fisiche di spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati dal comune in cui attualmente si trovano, salvo per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Restano sempre consentite anche le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’allegato 1, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali

E’ sempre consentita l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari. Resta altresì consentita ogni attività comunque funzionale a fronteggiare l’emergenza.

Sono consentite le attività degli impianti a ciclo produttivo continuo, previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l’attività produttiva, dalla cui interruzione derivi un grave pregiudizio per l’impianto stesso o un pericolo di incidenti.

Sono consentite le attività dell’industria dell’aerospazio e della difesa, nonché le altre attività di rilevanza strategica per l’economia nazionale

Le imprese le cui attività sono sospese per effetto del presente decreto completano le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

Allegato 1  https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/22/20A01807/sg


MASCHERINE IN ARRIVO DALLA REGIONE: Ecco alcune precisazioni circa le mascherine in arrivo dalla Regione Veneto. Le mascherine non si prenotano ed è assolutamente inutile recarsi in municipio o qualsiasi altro luogo. Verranno consegnate direttamente a casa dai volontari della Protezione Civile e di altre associazioni. Si sta progressivamente provvedendo al loro imbustamento per poi procedere alla distribuzione ai nuclei familiari. Le mascherine vengono consegnate ai Comuni in quantitativi limitati e contingentati sulla base della loro produzione. Un primo stock è già stato consegnato in priorità alle categorie che sono più soggette a possibilità di contagio (servizi sociali, medici di base, polizia locale, case di riposo…). Finito di imbustare le mascherine inizieremo la consegna porta a porta. Anche se si ha la mascherina la regola è sempre quella di rimanere a casa. La mascherina serve esclusivamente come ausilio di protezione per svolgere le attività strettamente necessarie come fare la spesa o recarsi in farmacia. Le mascherine sono utilizzabili alcune volte ed adatte all’uso cui sono destinate, come fare la spesa e/o recarsi in farmacia. Si raccomandano le attenzioni di sempre: lavare le mani, utilizzare guanti protettivi, non toccarci la bocca, gli occhi e il naso, osservare le distanze minime etc…


AGGIORNAMENTO ATTIVITÀ’ APERTE:

In allegato una scheda riassuntiva dei servizi e delle attività aperte e con consegna a domicilio che potrete utilizzare nel territorio di Bardolino:  https://www.google.com/maps/d/u/0/viewer?fbclid=IwAR37DEsrAaWwmuYUf1OFSdHEVK6f_pmZtUyhKf3NSjVrXiF794T5dN7b850&mid=1hdGqzQU7HmQvOxjkabkJ8eRE_OJPOb7J&ll=45.547181551850024%2C10.723387450000018&z=16

Qualora altre attività vogliano aggiungersi, chiediamo di segnalarlo così da aggiornare il depliant.


NUOVO MODELLO AUTOCERTIFICAZIONE: Il nuovo modello autodichiarazione che comprende le nuove norme per dichiarare di non essere stati contagiati( tampone positivo eseguito) e che non si è in quarantena assoluta (decretata da Usl, per contatto stretto con soggetti positivi) si può trovare al link http://www.comune.bardolino.vr.it/wp-content/uploads/2020/03/autodichiarazione-NUOVA.pdf


CORONAVIRUS: 10 COMPORTAMENTI DA SEGUIRE:

Lavati spesso le mani;

  1. Evita il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni acute respiratorie;
  2. Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani;
  3. Copri bocca e naso se starnutisci e tossisci;
  4. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici a meno che prescritti dal medico;
  5. Pulisci le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
  6. Usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o assisti persone malate;
  7. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi;
  8. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus;

10.  In caso di sintomi non andare in ospedale ma la prima cosa da fare è telefonare al proprio medico di famiglia. E’ comunque attivo anche il numero gratuito 1500 o 800462340 (attivo solo per la Regione Veneto).


APERTURA UFFICI POSTALI: Riduzione apertura degli #ufficiPostali, compreso quello di #bardolino, per prevenire contagi. Nuove modalità di apertura: 3 giorni a settimana (Lun – Mer – Ven) con orario 8.20-13.35. nGli uffici postali di Cisano e Calmasino sono chiusi.


NEWSLETTER DEL VENERDÌ:

Si intitola #DIVISIMAUNITI #IOMIDIVERTOCOSI’ la nuova newsletter del Venerdì. Con l’intento di far circolare disegni, foto e scritti dei bambini durante questo periodo di quarantena, da inviare a katia.mantovani@comune.bardolino.vr.it oppure a educatrice.comune@comune.bardolino.vr.it

Inoltre per i più grandi verrà riportato un elaborato del Prof. Gallina.

Ci sarà anche gli avvisi per lo Sportello Benessere, rivolto a tutta la popolazione, mentre prosegue on-line lo Sportello di aiuto psicologico per i ragazzi delle scuole medie.

172 visite