Inaugurata sede Its a Villa Carrara Bottagisio
Aggiornato al 12 aprile 2016

E’ stata inaugurata questa mattina presso Villa Carrara di Bardolino la sede dell’Istituto Tecnico Superiore per il Turismo di Jesolo e Bardolino. Erano presenti Simonetta Bettiol, dirigente della Regione Veneto, Ivan De Beni e Marta Ferrari, rispettivamente sindaco e assessore alla cultura e all’istruzione del Comune di Bardolino, Massimiliano Schiavon, presidente dell’Istituto Tecnico per il Turismo, Claudio Tessari assessore all’istruzione della Provincia di Venezia, Eugenio Campara, dirigente scolastico dell’Istituto L. Carnacina di Bardolino, Corrado Bertoncelli, presidente di Federalberghi Garda-Veneto e il vicepresidente dell’Ente Bilaterale del Turismo Gardesano Andrea Sabaini.

Sono 20 i ragazzi che hanno deciso di intraprendere una nuova avventura formativa, che li porterà a diventare hospitality manager, e per farlo hanno scelto l’Istituto superiore del Turismo, realtà presente a Jesolo da più di due anni e che oggi inaugura la propria sede di Bardolino.

Il progetto ITS a Bardolino ha mosso i primi passi alcuni mesi fa coinvolgendo numerose realtà territoriali come ad esempio la Provincia di Verona il Comune di Bardolino, la Regione, Federalberghi Garda Veneto e molti altri, che hanno colto il potenziale di quest’opportunità: non solo specializzare i ragazzi che intendono lavorare nell’ambito del turismo, ma anche valorizzare il territorio e le sue strutture ricettive, a cui l’ITS è particolarmente legato.

Si tratta di una scuola di eccellenza con un ciclo di studi biennale a numero chiuso, a cui possono accedere i diplomati della scuola secondaria superiore quinquennale.

Durante i due anni di corso i ragazzi verranno formati riguardo la pianificazione, il marketing e la gestione delle strutture ricettive attraverso lezioni frontali, ma soprattutto con stage in alberghi, residence o strutture turistiche del territorio.

“Siamo molto contenti di inaugurare qui a Bardolino un modello che nella sede jesolana è già un esempio virtuoso di collaborazione tra il mondo della scuola, le istituzioni e le numerose realtà turistiche. – racconta Massimiliano Schiavon – Qui a Bardolino abbiamo trovato un terreno “fertile” e molto entusiasmo per questo tipo di proposta. La vera innovazione è far passare la formazione turistica non solo attraverso i banchi di scuola, ma utilizzare anche gli stage, i tirocini, quindi le esperienze dirette in azienda: in questo modo gli studenti hanno la possibilità di entrare in contatto con il loro territorio, capirne le dinamiche turistiche e trovare lavoro con più facilità: infatti il 70% di chi ha concluso l’ITS di Jesolo ha già trovato lavoro.”

Il Sindaco di Bardolino Ivan De Beni commenta: “Si tratta di un progetto formativo innovativo, in grado di creare sinergia e collaborazione tra scuola, enti e aziende del territorio nell’ottica di una migliore qualità e formazione nell’ambito del turismo. Siamo orgogliosi di ospitare questi corsi post diploma nella nostra prestigiosa Villa Carrara Bottagisio.”

Marta Ferrari, assessore alla cultura racconta: “Il nostro Comune offre ai soggetti interessati, giovani ed aziende, una valida opportunità di correlazione d’intenti. Da una parte i ragazzi hanno la possibilità di trovare lavoro nel settore per il quale hanno studiato. Dall’altra le categorie produttive hanno l’opportunità di verificare e trovare persone altamente qualificate che possono solo migliorare la qualità “turistica” che Bardolino già offre”.

“Federalberghi Garda Veneto – sostiene il suo Presidente Corrado Bertoncelli – ha fortemente caldeggiato l’apertura di una scuola di alta specializzazione in campo turistico ed è felice che, grazie anche alla disponibilità del Comune di Bardolino e dell’Istituto Alberghiero, si possa ospitare sul nostro Lago una nuova sede dell’ITS delTurismo di Jesolo. Un altro importante risultato a riconoscimento dell’importanza che il settore turistico gardesano riveste a livello regionale e nazionale. Sosteniamo quindi con grande piacere il corso di Hospitality Management di Bardolino in qualità di socio della fondazione, consapevoli che un settore in continua evoluzione come quello turistico richieda professionisti preparati e sempre aggiornati. Siamo certi che il nostro contributo nel delineare le richieste dei nostri ospiti contribuirà alla formazione di nuove figure professionali altamente qualificate nel campo dell’ospitalità e dell’accoglienza e darà la possibilità a tanti giovani di inserirsi in un ambito lavorativo molto appagante.”

“Il nostro Ente Bilaterale ha accolto con grande soddisfazione l’attivazione a Bardolino del nuovo corso biennale dell’ITS Turismo – spiega il vicepresidente dell’Ebt Gardesano Andrea Sabaini – perché consente ai giovani neodiplomati di proseguire con gli studi turistici attraverso un sistema formativo di eccellenza, progettato e realizzato in stretta collaborazione con il mondo dell’impresa. Tra gli obiettivi del nostro Ente c’è anche quello di attivare sinergie per favorire l’occupazione e la formazione professionale nel turismo, e riteniamo che questa nuova opportunità formativa potrà dare ai giovani maggiori chance per inserirsi subito nel mondo del lavoro e al tempo stesso contribuirà ad accrescere la competitività delle nostre aziende turistiche. “

L’auspicio è che la sede di Bardolino, proprio come quella di Jesolo, rappresenti un’ottima opportunità sia per i ragazzi che per gli alberghi della zona: in molti casi i tirocini svolti si trasformano in rapporti di lavoro duraturi. I ragazzi del territorio veronese, potranno in ogni caso conseguire una qualifica professionale di eccellenza spendibile anche a livello internazionale.

702 visite